Buon compleanno Fies! Intervista a Barbara Boninsegna


Quarant’anni di festival di cui venti alla Centrale Fies, Drodesera si prepara a festeggiare con una formula ExtraLarge, che spazia dall’arte contemporanea, confermando le già consolidate collaborazioni con i curatori Simone Frangi e Denis Isaia, e stringendone di nuove come quella con Claudia D’Alonzo, al teatro con la co-curatela di Filippo Andreatta, e alla collaborazione con le scuole in percorsi di avvicinamento alla performance. Ne abbiamo parlato con Barbara Boninsegna, fondatrice e curatrice del festival, in attesa di incontrarsi live.

XL è il nuovo formato di Centrale Fies, in cosa consiste?

«Nel provare a immaginare una formula sempre più lontana dall’evento estivo per aprire più volte durante l’anno la possibilità ai pubblici di prendere parte ad alcuni momenti della ricerca e dello studio di Centrale Fies. XL è un modo per ribadire il fatto che Fies è un centro attivo e produttivo durante tutto l’anno, e che non si ferma mai».

Continua a leggere sulle pagina di Exibart. Intervista a cura di Giulia Alonzo (17 giugno 2020).